FOCUS ON: TINKERING LAB

Missione compiuta. La macchina di Goldberg progettata dai partecipanti del campus We are Energy ha funzionato. La reazione a catena progettata da ciascuno dei 110 bambini e ragazzi si è scatenata con energia e senza intoppi.

Il complesso, intricato, digitalizzato sistema di funzionamento della macchina è stato costruito dai partecipanti durante il Tinkering Lab curato dagli esperti della cooperativa Psiquadro.

Il laboratorio ha permesso ai giovani di ideare la macchina. Di costruire i singoli pannelli e la sua architettura. Di progettare i circuiti elettrici. Di decidere i vari passaggi per esempio inserendo dell’acqua. Ed infine di programmare particolari azioni con il coding e l’Arduino.

Il Tinkering ha permesso ai ragazzi di sperimentare un metodo innovativo che promuove l’attività di costruzione e valorizza allo stesso tempo la creatività, il divertimento e l’indagine scientifica.

Ovviamente per costruire la macchina di Goldberg sono stati utilizzati materiali di riciclo. Motori, circuiti, tubi, lampadine, campanelli, interruttori, ruote, ingranaggi, spine, utensili e poi oggetti disparati raccolti riciclando plastica, carta, legno…